COS’È PHARMUP?

Network

PharmUP è una piattaforma di in-formazionesupporto e scambio, pensata per aiutarti a fare un salto di qualità nella tua professionalità quotidiana.

L'iscrizione è gratuita

 

Touch

Un nuovo, prezioso alleato per compiere o completare l’evoluzione della tua farmacia nella direzione di un nuovo modello, più reattivo e più agile nel contesto di oggi: la farmacia digitale.

 

Social

PharmUP è il tuo “social network professionale”: uno spazio di condivisione per tutti i farmacisti e professionisti del settore farmacia dove puoi condividere competenze, assistenza ed esperienze con gli altri membri della community, per guardare assieme, più forti e più uniti, alle sfide del mercato e del settore.

PERCHÉ REGISTRARSI?

Check

Per accedere, gratuitamente, a tutti i contenuti, informativi e formativi

 

Convo

Per trovare rapido riscontro e assistenza nei contributi e nei consigli dei colleghi

 

Idea

Per scambiare opinioni, riflessioni e soluzioni

 

Newspaper

Per seguire i principali aggiornamenti del settore, discuterli, rifletterci su

 

Growth

Per accrescere e arricchire competenze, capacità, metodologie, strategie

 

Pharmacy

Per arrivare a ridefinire, insieme, il modello di farmacia di domani, grazie anche – ma non solo – al supporto del prodotto CGM

COME REGISTRARSI?

Per aprire un’utenza su PharmUP ti bastano 3 minuti:

2 minuti per creare un’utenza su CGMlife ID, il sistema di autenticazione ufficiale CGM, che ti garantisce la massima sicurezza e protezione dei dati
ti è sufficiente inserire qualche semplice informazione anagrafica, una mail e una password

1 minuto per completare la tua iscrizione su PharmUP, accettando privacy policy e accordi di servizio e rispondendo a qualche semplice domanda per dichiarare se la tua farmacia è cliente CGM o meno
ti viene chiesto di dichiarare se sei già Cliente CGM e se lavori o meno in farmacia

Registrati gratis Serve aiuto?

16.09.2020
Test sierologici in farmacia: prime istruzioni per l'uso

Test sierologici in farmacia: prime istruzioni per l'uso

Farmacia

Leggiamo assieme l'articolo di Farma7, partner di PharmUP.
720

Dopo alcuni mesi fatti di primi passi e tentativi, la Fase 3 ha ingranato la marcia ed è partita a pieno regime. Sicurezza e prevenzione sono tematiche quanto mai importanti nello scenario attuale in modo da poter garantire una ripresa delle attività e della quotidianità di ognuno di noi. Questo articolo, pubblicato su PharmUP in collaborazione con la rivista Farma7, riporta le ultime decisioni ministeriali in merito alla possibilità di effettuare i test sierologici direttamente in farmacia.  

Dalla rivista Farma7, 14 settembre 2020  

La disponibilità di test sierologici in farmacia è stata riconosciuta opportuna dal Ministero della Salute. Il dicastero si è infatti impegnato a predisporre un elenco dei test -validati dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e dal Comitato tecnico scientifico (Cts)- che potranno essere effettuati nelle farmacie, secondo modalità di svolgimento e di trasmissione dei dati da concordare con le autorità sanitarie.

Il Ministero della Salute si è impegnato a predisporre un elenco dei test sierologici, validati dall’Istituto Superiore di sanità e dal Comitato tecnico scientifico, che potranno essere effettuati nelle farmacie, secondo modalità di svolgimento e di trasmissione dei dati da concordare con le autorità sanitarie.

Federfarma ha apprezzato la decisione ministeriale di rendere disponibili i test sierologici in farmacia, che attesta e valorizza il ruolo delle farmacie nell’azione di contrasto alla pandemia Covid-19. Nell’attesa di conoscere i riferimenti dei test utilizzabili in farmacia, Federfarma ha emanato una circolare, la n. 488 dell’11 settembre (disponibile, come sempre, sul sito della Federazione, nell’area riservata), che riporta importanti chiarimenti relativi a commercializzazione ed esecuzione dei test sierologici. Ne riproduciamo i punti salienti.

 

Euro

Commercializzazione dei test

“È utile richiamare la nota n. 16106/2020, relativa ai test di screening e diagnostici Covid-19 con la quale il Ministero della Salute, per quanto concerne la commercializzazione di tali prodotti, ricorda che nell’attuale sistema i dispositivi medici diagnostici in vitro (Ivd) sono regolamentati a livello comunitario dalla Direttiva Europea 98/79/EC, recepita nell’ordinamento italiano con il Decreto legislativo 8 settembre 2000, n. 332 recante “Attuazione della Direttiva 98/79/CE relativa ai dispositivi medico-diagnostici in vitro”, e che i test in oggetto, non essendo autodiagnostici, non devono essere venduti o messi a disposizione di “profani”, come definiti dall’articolo 1, comma 1, lettera d) del decreto.

La nota ricorda che è autodiagnostico qualsiasi dispositivo predisposto dal fabbricante per poter essere usato a domicilio da persone non esperte di test diagnostici (cd. “utente profano”). È utile ribadire, poi, che l’Istituto Superiore di Sanità ha recentemente chiarito su tale aspetto che tali dispositivi, per essere destinati all’uso di profani, devono essere certificati in base all’Allegato n. III.6 della Direttiva 98/79/CE, che comporta il coinvolgimento di un organismo notificato per il processo di valutazione della conformità.

Tale processo prevede che sul dispositivo e nelle istruzioni per l’uso venga apposto il marchio CE seguito dal numero dell’organismo notificato che ha rilasciato la certificazione”. Il Ministero della Salute “ritiene quindi utile far presente chetali test, qualora non marcati CE ai sensi del D.lgs. 332/00 come dispositivi per test autodiagnostici, non possono essere usati da chi non abbia qualificazione/competenza nel merito e, pertanto, l’eventuale fornitura al pubblico generale sarebbe incoerente con la loro destinazione d’uso”.

 
Petri

Uso diagnostico professionale in vitro

“Tenendo conto di tali considerazioni, laddove i dispositivi in esame riportano nelle pertinenti istruzioni d’uso o nella documentazione tecnica, diciture del seguente tenore “Solo per uso diagnostico professionale in vitro” o simili, ad avviso di Federfarma potranno essere acquistati dalla farmacia, che, tuttavia, potrà esitarli solo a personale sanitario e non “ai profani” ossia alla clientela ordinaria”.

 
Syringe

Esecuzione dei test sierologici

“Nel diverso caso in cui sul territorio si intenda procedere alla messa a disposizione della propria clientela del servizio concernente la possibilità dell’esecuzione del test rapido per il Covid-19 in farmacia, Federfarma ritiene che possa essere preso come riferimento l’Accordo sottoscritto da Federfarma Bolzano con la locale Provincia Autonoma e trasmesso con Circolare n. 459/2020. In particolare, oltre alla necessità di definire con la struttura pubblica di riferimento le modalità tecniche di esecuzione del servizio, si richiama l’attenzione sulla necessità di concordare preventivamente con la parte pubblica i delicati aspetti concernenti le procedure da seguire a seguito dell’esecuzione del test, soprattutto nel caso di riscontrata positività dell’utente, a tutela dei superiori interessi della salute pubblica della collettività”. Quindi -conclude Federfarma- “si suggerisce che l’esecuzione di qualsiasi campagna/servizio di screening/monitoraggio, che preveda l’utilizzo di test diagnostici di tipo sierologico, avvenga sotto l’egida delle competenti autorità sanitarie territorialmente competenti”.

 

 

Qual è la tua opinione in merito? Condividila con la community e lascia un commento qui sotto

 

 

 

Per lasciare un commento e condividere il tuo pensiero con la community, completa la tua iscrizione a PharmUP!

Registrati Login

Registrati su CGMlife

CGM Life

Per effettuare la registrazione usciamo un momento da PharmUP... ma torniamo subito :)

Giusto il tempo di  aprire un'utenza su CGMlife, il sistema di autenticazione ufficiale CGM, che ti garantisce la massima sicurezza e protezione dei dati.

Dopodiché torniamo su PharmUP dove per completare l'iscrizione ti basterà  1 minuto: ti verrà solo chiesto di accettare privacy policy e accordi di servizio, e di rispondere a qualche semplice domanda per capire se la tua farmacia è cliente CGM o meno.

Pronti? Partenza... PharmUP!

Registrati su CGMlife

 

Questo sito utilizza cookie di funzionalità persistenti e cookie analitici anonimizzati, anche di terze parti, per raccogliere informazioni sull’utilizzo del Sito Internet da parte degli utenti. Per saperne di più o per ricevere istruzioni su come opporsi alla registrazione dei cookie tramite browser, consulta la nostra Cookie Policy.

  
Ho preso visione