La Cybersecurity un affare serio anche in Farmacia

Giunge alla decima edizione la campagna del Mese europeo della sicurezza informatica (Ecsm) dell’Unione Europea. Temi che riguardano da vicino anche le farmacie. Ecco alcuni consigli!

Sempre più prestazioni legate alla farmacia dei servizi vengono digitalizzate: la consapevolezza del farmacista sui rischi Cyber è un prerequisito per il successo di queste iniziative e questa rappresenta l’occasione per acquisire maggiore consapevolezza sia dei rischi che delle possibilità per proteggersi.

Non dobbiamo pensare che gli attacchi informatici avvengano solo a livello di grandi organizzazioni e che non possano colpire i singoli nella loro quotidianità. Il phishing e il ransomware rappresentano due fra le tecniche più diffuse per sferrare cyber attacchi: basta una sola e-mail ben mascherata e costruita per poter facilmente trarre in inganno, oppure un malvertising, cioè un annuncio pubblicitario malevolo, per permettere l’accesso inconsapevole ai propri dati riservati che vengono criptati ed essere così sotto attacco. O nel peggiore dei casi essere vittime di veri e propri ricatti in cui è richiesto un riscatto in denaro.

Per questo 2022 l’Agenzia Europea per la sicurezza informatica ha scelto di focalizzarsi sui temi dei ransomware e phishing, soprattutto alla luce del moltiplicarsi di minacce informatiche di questo tipo a più livelli.
Le software house del gestionale della farmacia hanno sicuramente già costruito un’ottima infrastruttura di protezione tecnologica per i propri clienti. I farmacisti devono però essere molto attenti ai loro comportamenti digitali su e-mail, gestione password navigazione Internet, accessi in remoto da smartphone. Il rischio che un cripto-virus blocchi tutta l’attività in farmacia è veramente troppo alto.

L’anello debole della catena della sicurezza informatica è il comportamento umano, spesso c’è un eccesso di confidenza nelle protezioni tecnologiche (antivirus e firewall), unito ad una mancata consapevolezza sul rischio informatico.

ALCUNI CONSIGLI PRATICI

Ecco allora alcuni consigli per proteggersi al meglio dagli attacchi informatici:

  • Fondamentale è dotarsi di sistemi di sicurezza a più livelli che possano fermare qualsiasi attacco o intromissione esterna, ma anche monitorare le attività della rete per rilevare subito quelle sospette, oltre all’adozione di protocolli di sicurezza, ad esempio per la condivisione di dati e file.
  • Legato al punto precedente è senza dubbio l’informazione e la formazione del personale rispetto alle varie minacce: conoscere come una di queste può presentarsi, semplicemente saper riconoscere una e-mail sospetta è sicuramente uno dei primi passi di autodifesa.
  • Mantenere sempre aggiornati i sistemi operativi e i software utilizzati, scaricando e installando tutte le patch per prevenire errori, blocchi e intromissioni esterne.
  • Proteggere i propri dati eseguendo periodicamente backup dei dati in modo sistematico ma soprattutto dotarsi di sistemi di archiviazione e protezione dei backup: solo in questo modo si può garantirne la correttezza e l’efficacia. Anche in questo CGM PHARMAONE ha la soluzione per tutti.

LA SOLUZIONE OTTIMALE PER IL BACKUP DEI DATI

ShadowProtect® è la soluzione CGM PHARMAONE che garantisce la protezione dei dati e la continuità lavorativa.

Il software ShadowProtect® fornisce backup e ripristino di emergenza, protezione dei dati e migrazione dei sistemi gestiti di livello aziendale per i server in macchine virtuali e fisiche.

Il software presenta diversi vantaggi:

  • Backup incrementali fino ad intervalli di 15′;
  • Copia crittografata che diminuisce la possibilità di intaccare i backup dall’azione di molti “cryptovirus”;
  • Copia completa anche durante l’attività lavorativa di tutto il server/Postazione di Lavoro;
  • Ripristino granulare dei dati grazie agli intervalli regolari di salvataggio.

La soluzione si completa con l’aggiunta della licenza del pacchetto cloud che permetterà di avere un’archiviazione off-site sicura dei backup giornalieri e settimanali dei vostri dati, con possibilità di recupero tramite download via FTP o WEB.

Subscribe
Notificami