E-Sign: la prima soluzione per la gestione digitalizzata del consenso informato in farmacia

Con un tablet e una piattaforma user-friendly la raccolta del consenso diventa ancora più semplice.

Dalla pandemia in poi la farmacia, come punto di riferimento per i pazienti, ha cambiato la sua struttura in termini di servizi offerti al cittadino. La sua evoluzione ha comportato un graduale passaggio da luogo fisico ad hub di servizi per i suoi clienti; questo cambiamento ha contribuito ad accelerare un processo che era già in atto, ovvero l’ampliamento dell’offerta di una farmacia sempre più disponibile, attiva e vicina alla comunità.
Un presidio sanitario importante dunque attraverso il quale poter gestire e attivare servizi utili come: vaccini contro il Covid-19, vaccino antinfluenzale, testi antigenici, autoanalisi, servizi di telemedicina e attivazione fidelity card.

Sono ad oggi 800.000 gli italiani che si recano in farmacia per confrontarsi direttamente con il farmacista e almeno il 50% di loro ha usufruito di uno tra i servizi offerti. Il 60% delle farmacie mette a disposizione la possibilità di sottoporsi al vaccino e sono almeno 14.000 quelle che offrono servizi di screening processando 70.000 richieste al giorno. Sono numeri decisamente alti che determinano per la farmacia un lavoro sempre più assiduo e che, al tempo stesso, le impone una gestione sempre più impegnativa nei confronti di tutto ciò che concerne prettamente il servizio.

UNA PRATICA DISPENDIOSA

Il consenso informato è una delle tante attività legate all’attivazione dei servizi in farmacia: gli utenti sottoscrivono e firmano un documento cartaceo che ne attesta il completamento e la farmacia è tenuta ad archiviare tutti i moduli esponendosi a molteplici rischi legali. Inoltre le sanzioni per l’archiviazione dei consensi non a norma impattano fino al 5% sul fatturato annuale. Anche le tempistiche legate alla conservazione dei moduli sono fattori che impegnano il farmacista durante la sua attività: lo vedono infatti coinvolto per almeno 40 minuti al giorno, tempo prezioso che potrebbe essere dedicato alla cura e all’ascolto del paziente; in aggiunta a questo anche i costi di cancelleria e i rischi legati allo smarrimento o alla produzione di moduli non sempre aggiornati completano un quadro che potrebbe aggravarsi ulteriormente.

UNA SOLUZIONE PER DIMEZZARE IL TEMPO

E-SIGN è la prima soluzione verticale per la gestione del consenso informato in farmacia, che permette, attraverso un tablet e una piattaforma user-friendly, di gestire il consenso informato, la firma e l’archiviazione in pochi e semplici passaggi. Il tablet dotato di una penna per firma grafometrica, una piattaforma backoffice e un’app nativa pre-installata sono tutti gli strumenti che il farmacista può utilizzare per la gestione del consenso informato in totale sicurezza. E-SIGN inoltre mette a disposizione del farmacista anche un database digitale per l’archiviazione dei dati totalmente a norma, con la possibilità di raccogliere il consenso per tutti i servizi offerti. La formazione e un’assistenza dedicata aiuteranno il farmacista nella gestione dei consensi, dandogli la possibilità di dimezzare il tempo impiegato nell’archiviazione, di farlo in totale sicurezza e di dedicare il tempo prezioso al suo lavoro e ai suoi pazienti.

Testo alternativo all'immagine Guarda la video presentazione della soluzione E-SIGN!
Molti farmacisti l’hanno già scelta!

Subscribe
Notificami